11-03-2019

Carne di vitello al festival del cibo Omnivore di Parigi

L’appuntamento da non perdere per i giovani cuochi. Fin dalla nascita della manifestazione, nel 2003, Omnivore si è dimostrata la piattaforma per eccellenza per la cucina contemporanea e per la nuova generazione dei migliori chef a livello mondiale. Quest’anno, i Paesi Bassi sono l’ospite d’onore di Omnivore. Dal 10 al 12 marzo, circa 130 cuochi, agricoltori, produttori di vino e sommelier si sono dati appuntamento a Parigi per mostrare al mondo il futuro del cibo. A rappresentare i Paesi Bassi intervengono tre cuochi d’eccellenza: Joris Bijdendijk del ristorante Rijks di Amsterdam, Thijs Meliefste del ristorante Meliefste di Wolphaartsdijk e Syrco Bakker del Pure C di Cadzand.


“La comprensione e il rispetto delle radici sono fondamentali per costruire un futuro migliore. Questo è il tema scelto quest’anno per Omnivore. La nostra filosofia è perfettamente in linea con questo tema. E proprio per questo motivo il VanDrie Group è partner della manifestazione. La carne di vitello è un prodotto fantastico e molto versatile. È il complemento perfetto per un menu contemporaneo’, Marijke Everts (Director Corporate Affairs VanDrie Group).

La carne di vitello ha ricevuto un’attenzione particolare in occasione di Omnivore. Il VanDrie Group è presente non solo con uno stand, in cui è possibile vedere all’opera David Veenstra, chef dell’azienda, ma fornisce anche i prodotti di carne di vitello necessari per la speciale cena pop-up, il cui tema è “raw”, ovvero “a crudo”. Per Bijdendijk, Meliefste e Bakker, questa è l’occasione ideale per mettere in mostra il meglio della cucina olandese.

Secondo Thijs Meliefste, il vitello è un ingrediente irrinunciabile in cucina. Thijs, infatti, spiega: "Si tratta di una carne meravigliosa. Il vitello ha un’ottima struttura, e anche la consistenza è perfetta. È un prodotto con cui lavoro molto volentieri. Il gusto poi è eccellente. Non ha quella pesantezza densa del manzo, è molto più raffinato." Soprattutto le animelle, delizioso membro della famiglia delle frattaglie, sono secondo Thijs una vera prelibatezza. "Abbiamo incluso le animelle anche nella cena pop-up. Saranno cotte in immersione a bassa temperatura per essere poi glassate o arrostite."



  • This site uses cookies
  • Hide this notification